Imparare una lingua da autodidatta

 

Imparare una lingua da autodidatta si può e a tutte le età, soprattutto se si tratta di una lingua neolatina, che ha quindi molto in comune con l’Italiano. Se parli italiano, già conosci molti vocaboli di spagnolo e francese, perchè simili ai nostri. Questo è un enorme vantaggio rispetto a chi impara il francese o lo spagnolo partendo ad esempio dall’inglese o dal tedesco. Ma anche lingue diverse da quelle neolatine possono essere imparate da autodidatta, come appunto l’inglese o il tedesco.

Per cominciare a studiare una lingua, un libro di testo e una grammatica di base entrambi bilingue sono più che sufficienti. Chiedi consiglio ai librai, dicendo loro qual è il tuo livello di partenza e a quale livello di conoscenza della lingua vuoi arrivare. Di’ loro il motivo per cui vuoi imparare o migliorare la lingua. Un viaggio? Lavoro? Studi universitari? Devi trasferirti? Ci sono in vendita moltissimi corsi fatti apposta per l’apprendimento da autodidatta. Se non hai modo di parlare con un libraio, puoi far riferimento ai commenti e alle valutazioni sui materiali di studio prima di comprarli. Molte librerie online offrono questo servizio di valutazione dei loro libri.

Se non sei all’estero, cerca di usare tutti i giorni la lingua che vuoi apprenere o perfezionare:

  • vedi film in lingua originale. A questo proposito, meglio vedere un film dieci volte che dieci film diversi una volta sola. Puoi anche vedere e rivedere spezzoni di film su Youtube. Alcuni hanno anche i sottotitoli in italiano e in lingua originale.

  • Usa audio e sottotitoli dei film in ogni combinazione possibile. Se sei principiante, prima vedi il film nella tua lingua. Poi in lingua originale con sottotiloli in italiano. Successivamente senza sottotitoli o con sottotitoli in lingua originale. Le varie combinazioni costituiscono esercizi diversi con diverso grado di difficoltà.

  • Leggi pagine internet, articoli o libri in lingua estera.

  • Impara o porta avanti i tuoi passatempi o le tue passioni in lingua estera.

  • Ascolta le radio estere su internet. Ce ne sono di tutte le lingue, compresi i dialetti di specifiche regioni o città.

  • Sfrutta tutte le pontenzialità di internet. Chatta, scrivi o usa Skype per comunicare con amici all’estero.

  • Parla in lingua. Se non hai nessuno con cui parlare, leggi ad alta voce i testi in lingua. Sembra strano ma funziona.

  • Appena puoi, recarti nel paese in cui si parla la lingua che hai studiato e approfittane per parlare in tutte le occasioni che si presentano. Buttati e non preoccuparti di sbagliare, lo fanno anche i madrelingua. Quanti di noi possono dire di conoscere l’italiano con tutti i suoi vocaboli e regole grammaticali alla perfezione?

  • Quando sei all’estero, come primo passo, cerca di farti capire. Usa anche i gesti, non lo facciamo solo noi italiani. Se fai una domanda e ti rispondono ma non capisci tutto, sii paziente. Intanto ti sei fatto capire e questo è già un passo in avanti.

Di nuovo: usa la lingua tutti i giorni. Studiare è un po’ come remare contro corrente: quando si smette di farlo si torna indietro.

Risorse consigliate