Il Rilassamento Muscolare Progressivo o Tecnica di Jacobson, è una tecnica per imparare a controllare lo stato di tensione muscolare. Fu ideata da Edmund Jacobson (Chicago, 22 aprile 1888 – Chicago, 7 gennaio 1983), un medico  specializzato in medicina interna e psichiatria, che si occupò di quella che fu poi chiamata medicina psicosomatica. Con le sue ricerche egli dimostrò la connessione tra un’eccessiva tensione muscolare e disordini fisici e psichici. Le sue pubblicazioni più importanti sul suo metodo sono Progressive Relaxation del 1929 e You Must Relax del 1934.

Jacobson si accorse che la tensione muscolare spesso compariva in concomitanza con inquietudine, stress e paura. Realizzò che la tensione psichica portava ad un aumento di tensione muscolare (accorciamento delle fibre muscolari); viceversa una distensione della muscolatura (la riduzione del tono muscolare) comportava una diminuzione dell’attività del sistema nervoso autonomo, generando una sensazione di calma. Quindi il rapporto tra psiche e soma agiva in entrambe le direzioni. Fu proprio questo il punto di partenza per lo sviluppo del rilassamento progressivo, il rapporto reciproco tra tensione psichica e muscolare.

Il metodo, semplice ed efficace, si basa su un allenamento progressivo atto ad avvertire e modificare la tensione dei vari gruppi di muscoli: agendo su questi, tramite contrazioni volontarie di qualche secondo ed il successivo rilasciamento, mira a riportare il corpo e la mente ad uno stato di calma. È quindi un esercizio di distensione che procede per gradi.

Attraverso il rilassamento progressivo si agisce sulla diminuzione della tensione della muscolatura che induce uno stato di calma (distensione psichica). A sua volta questa sensazione di calma induce una maggiore distensione muscolare, creando una sorta di processo circolare.

 

Esercizio dei polpacci

Esercizio delle spalle